Come ogni anno, la chiesa ortodossa di Grecia e il pontificio consiglio per la promozione dell’unità dei Cristiani hanno messo a disposizione le borse di studio per l’apprendimento del neogreco ad Atene.

A vivere quest’esperienza in Grecia per la nostra facoltà di lettere cristiane e classiche, quest’anno, è stato don Gildas Kombila Mba, studente del Gabon.

«Questo periodo ci ha permesso di avere una conoscenza di base della lingua neogreca e della civiltà greco-ortodossa. Per ciò che riguarda il greco moderno, per chi, come noi, ha conoscenza del greco classico, lo studio è risultato relativamente facile, perché tante costruzioni nella sintassi sono uguali. L’alfabeto è lo stesso, però la pronuncia è diversa, come ad esempio il suono /i/ che può corrispondere a ι, η e υ, o ancora ad alcuni dittonghi (ει, οι, υι). Nonostante questa varietà, è stata una bella occasione per imparare ancora di più il greco e soprattutto per ascoltare il greco moderno e leggerlo senza grande difficoltà.

Per quanto riguarda la cultura greca, abbiamo avuto l’opportunità di vedere con i nostri occhi ciò che abbiamo imparato relativamente alla storia greca e soprattutto alla storia dell’arte greca. Abbiamo visitato il museo dell’Acropoli e il sito archeologico con il famoso Partenone. Abbiamo effettuato anche una visita al museo nazionale e archeologico di Atene dove abbiamo scoperto i primi rudimenti dell’arte greca. Un altro luogo oggetto di visita è stato Corinto, in particolar modo per conoscere la città ai cui abitanti san Paolo ha dedicato tante lettere. Ad Atene, inoltre, abbiamo visitato l’areopago, dove i Greci non hanno voluto ascoltare il messaggio di san Paolo.

Per quanto concerne il rapporto con la chiesa ortodossa, abbiamo capito che serviamo lo stesso Signore ciascuno con una particolarità propria. Ci è rimasta impressa la forte devozione per le icone da parte della chiesa ortodossa. Il luogo dove fanno il sacrificio rimane sempre sacro. Abbiamo visitato anche il museo bizantino e il museo Benaki di Atene, nei quali siamo stati meravigliati da così antiche icone. Abbiamo avuto, inoltre, un incontro con Sua Eminenza Reverendissima Chysostomos, Metropolita di Chalkida, che ci ha parlato della sua diocesi e dei problemi che incontra (gli stessi che possiamo riscontrare nella chiesa cattolica) in ciò che riguarda la pastorale.

Abbiamo trascorso bel tempo presso l’Apostoliki Diakonia con il professore di Greco Christos e il nostro accompagnatore Angelos. Abbiamo fatto la conoscenza di altri sacerdoti e seminaristi che, come me, provenivano da varie università d’Italia. È stato un soggiorno ricco di esperienze, anche perché alcuni di noi appartenevano alla chiesa greco-cattolica di rito bizantino. Alla fine del soggiorno abbiamo ricevuto il certificato di partecipazione al corso di neogreco. Se avessi la possibilità di ripetere un’esperienza del genere, accetterò di buon grado.”

 

(scritto da Gildas Kombila Mba)

gildas 01 atene

gildas 02 atene

 

 

Avvisi

  • Call for papers: μέσαι δὲ νύκτες «la notte è al suo mezzo»
    05 Novembre 2018

    Il Progetto Odeon – Associazione culturale per lo studio e la divulgazione della cultura classica – organizza per il mese di Maggio 2019 presso l'Università degli Studi di Torino il suo quarto convegno interuniversitario, intitolato μέσαι δὲ νύκτες «la notte è al suo mezzo» : Notti d’amore, guerra e follia da Omero alla letteratura medievale, riservato agli studenti iscritti ai corsi di laurea magistrale (o, eccezionalmente, laureandi) o di dottorato in discipline umanistiche, storiche, antropologiche e filosofiche. Per maggiori informazioni, vi preghiamo di aprire gli allegati: 

    In lingua italiana

    In lingua inglese

  • Call for papers: History of visual culture
    18 Settembre 2018

    Seeing and looking through words: towards a history of the visual culture of early and late ancient Christianity
    Deadline for paper proposal abstracts, 500-1000 words in length: 30 April 2019
    Conference dates: from 10 to 12 October 2019
    Venue: Department of Historical Studies, University of Turin - Italy

    For further information, please refer to attachment

  • Lingua Latina perennis
    15 Febbraio 2018
    Lectores humanissimi, inspicite, quaeso, hos nexos interretiales! Sunt duae symbolae linqua Anglica conscriptae, quae de lingua Latina semper viva numquam oblivioni data disserunt. Global Latinists et Living Language.
  • Annales MMXVI-MMXVII
    10 Novembre 2017
    Il nuovo libretto di Annales dell'anno accademico 2016-2017 è reperibile qui. Ringraziamo di cuore sig.ra Constance Cheung per il progetto grafico e impaginazione. Curiose legito!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari ad offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze. Per saperne di più, consulta la nostra cookie policy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Galleria fotografica

collage header 5